Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


martedì 25 marzo 2014

Il Messaggero e gli scavi di Ottavia. Quando un Museo nel Municipio ??


Beh.. adesso, vorremmo sapere quali ostacoli si frappongono all'istituzione di un Museo del Municipio XIV.
Di locali inutilizzati ve ne sono a bizzeffe, e noi ne abbiamo citati alcuni: quelli delle Stazioni FR3, l'asilo nido di via Gallo lasciato nel degrado dal 2008, la scuola materna di via Casal del Marmo abbandonata da 30 anni, i padiglioni di Santa Maria della Pietà.

Di fondi europei vi sono alcuni miliardi di euro destinati all'Italia tra il 2014 al 2020, così  come ha annunciato la Regione Lazio nelle assemblee della scorsa estate finalizzate alla partecipazione civica.

Formuleremo una richiesta ufficiale alle autorità competenti assieme alle associazioni territoriali e chiederemo il sostegno di tutti i cittadini.
Ah.. un'ultima cosa: I costruttori vorrebbero il silenzio sul verde e sui preziosi ritrovamenti della Lucchina. Noi invece vogliamo che se ne parli tanto
Museo Guarnacci Volterra

domenica 23 marzo 2014

Scavi a Ottavia: Le rivelazioni della Soprintendenza

Le pecore della Lucchina adesso belano contente perchè gli spiriti amici degli antichi etruschi hanno combinato un bello scherzetto al costruttore e le hanno salvate dallo sfratto.
Il programma urbanistico di costruzione di nuovi e devastanti insediamenti abitativi, basati sulla compensazione edilizia "divino amore", ha dovuto fare i conti con l'archeologia.
Durante i sondaggi preliminari sono venuti prepotentemente alla luce meravigliose tombe dette "a tramite" e tombe dette "a vestibolo" risalenti al VI° secolo Avanti Cristo. Oggetti in ceramica, premonete in bronzo, orecchini in oro.  Oltre alle tombe, sono venute alla luce le tracce di "case a blocchi" di tufo con una vicina cava.
Una bellissima strada di circa 2600 anni fa scavata da solchi di ruote di carro, presumibilmente una strada che collegava Veio, di cui l'attuale Lucchina era allora un estremo suburbio, al Tevere.
Tutto questo sotto terra, a pochi passi dalle nostre case in quell'angolo di paradiso del quartiere dove, per fortuna, si possono ancora fare passeggiate e jogging in direzione del sole al tramonto.
La dettagliata descrizione dei ritrovamenti è stata fatta magnificamente dal dott. Marco Arizza della Soprintendenza ai Beni Archeologici nell'ambito dell'incontro con i cittadini di Ottavia e Roma nord.
Marco Arizza ha partecipato ad altri scavi a Ottavia nel 1999, quando sono state trovate 20 tombe in località poggio verde, prospiciente al costruendo cavalcavia di via Trionfale, vicino la stazione Fr3.
L'assessore alla cultura del Municipio XIV, Marco della Porta, ricordando la penuria di risorse destinate alla cultura, ha informato su un tentativo di collaborazione con Acea come sponsor, per la valorizzazione del patrimonio archeologico del territorio.
Noi tutti lo speriamo vivamente e, con questa speranza, vi lasciamo alla visione della relazione di Marco Arizza. Essa è divisa in due video. Nella prima parte, troverete una parentesi preliminare di 5 minuti in cui si presentano i risultati delle analisi dell'acqua di Ottavia e l'intervento dell'assessore.  BUONA VISIONE!


sabato 22 marzo 2014

L'Evento dell'anno a Ottavia: un primo assaggio in video

Domani pubblicheremo su questo blog, tramite youtube, il video con la relazione della Soprintendenza di Roma (a cura dell'archeologo dott. Marco Arizza) sui sorprendenti ritrovamenti archeologici di questi ultimi due anni nel quartiere di Ottavia e Lucchina.
Ma iniziamo oggi con uno spezzone video finale  di 8 minuti dell'incontro dei cittadini di Roma Nord con la soprintendenza archeologica di Roma,. Iniziativa organizzata dall'Associazione culturale Lucchina e Ottavia con la partecipazione di rappresentanti di Ass.ne Amici di Monte Mario, Ass.ne cuturale Igea, Ass.ne Sant'Onofrio, Ass.ne Civica19, circolo Ecoidea Lega ambiente, Caritas, Comitato Pro-Roma Nord della Giustiniana e tanti cittadini.
Contando sulla sensibilità dimostrata in questo occasione dall'assessore alla Cultura del Municipio XIV, Marco Della Porta, e della Responsabile della Soprintendenza ai Beni Archeologici, dott.ssa Daniela Rossi e dott. Marco Arizza, chiederemo formalmente a tutte le Autorità responsabili della manutenzione e conservazione dei due principali siti archeologici del quartiere Ottavia ( l'Ipogeo degli Ottavi di via della Stazione di Ottavia 73 e il Ninfeo della Lucchina che si trova presso l'area di servizio prospiciente a via del Giardino di Ottavia) che essi siano resi agibili per la visita dei turisti e dei pellegrini. A maggio prossimo molti di essi percorreranno e si fermeranno presso il nostro tratto locale di via Francigena per raggiungere San Pietro. La quarta edizione del Festival europeo della via Francigena non può trovare impreparata la città di Roma rispetto agli altri paesi europei e comuni Italiani. 
Ecco il primo breve video dell'incontro tra cittadini e soprintendenza che si è tenuto mercoldedì 19 marzo alle ore 18 presso villa Betania a via della Lucchina 9: Domani pubblicheremo la relazione dell'archeologo dott. Marco Arizza.
L'associazione culturale Lucchina e Ottavia vorrebbe fare, come altre associazioni, fare la sua parte domenica 25 maggio prossimo, con l'accoglienza e l'accompagno di turisti e pellegrini a visitare le preziosità del nostro quartiere. Ma è indispensabile che Comune, Municipio XIV e Soprintendenza facciano la loro parte ripristinando l'agibilità dei due più importanti siti archeologici di Ottavia.  
L'ipogeo degli Ottavi si è allagato alcuni mesi fa ed aspettiamo con ansia  che sia ripristinata al più presto l'accessibilità.  Allo stesso modo, il Ninfeo della Lucchina è stato di recente ristrutturato esternamente con una nuova porta d'ingresso e con l'eliminazione di erbacce e sporcizia. Chiediamo semplicemente che sia aperto al pubblico al più presto in conformità con una deliberazione unanime del gennaio 2012 del Consiglio Municipale, e in base al semplice principio di buon senso e di buona amministrazione della res pubblica.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

giovedì 20 marzo 2014

ACQUA DI OTTAVIA: Ecco i primi risultati delle analisi microbiologiche

A seguito degli eventi che hanno allarmato la popolazione nell'area di Roma Nord sul problema della potabilità dell'acqua domestica, l'Associazione culturale Lucchina e Ottavia ha deciso di effettuare autonomamente, e con la presenza di due funzionari della polizia municipale in pensione, il prelievo di alcuni campioni di acqua da tre siti: La scuola Octavia di via Mazzatinti, la Farmacia Angeletti di via della stazione di Ottavia e presso il Bar La Pineta di via Lucchina 49.
I campioni sono stati raccolti venerdì 14 marzo 2014 e consegnati presso il Laboratorio "Biology consulting" di Roma, via della Lucchina 123.
Il primo esame ha riguardato un'analisi di tipo batterico e microbiologico e il rilievo sommario della presenza o meno di arsenico. 

Si tratta di 3 referti per l'esame microbiologico nelle tre sedi sopra indicate e un quarto referto che riguarda solo la scuola materna elementare Octavia per il rilievo di tracce di arsenico e se conformi alle normative europee e in quantità compatibile con la salute umana.
Tra qualche giorno pubblicheremo un approfondimento di ricerca chimica sulla nostra acqua.
Potete sottoporre anche voi questi risultati ad esperti di fiducia. I valori relativi alla carica batterica e alla presenza di arsenico appaiono al momento rassicuranti.
La prossima settimana vi forniremo i risultati chimici che riguardano PH, durezza, nitrati, fosfati e ferro per avere una panoramica più completa.

Di seguito il LINK dove potete visualizzare e/o scaricare le 4 pagine di risultati delle analisi dell'acqua di Ottavia.

_____________________________________________________________________

Per consentire un raffronto riportiamo di seguito alcuni valori di parametro contenuti nel  Decreto Lgs.vo 2 febbraio 2001 n. 31

ALLEGATO I
PARAMETRI E VALORI DI PARAMETRO*
PARTE A
    Parametri microbiologici
    =================================================
    Parametro                     Valore di parametro
                            (numero/100 ml)
    -------------------------------------------------
    Escherichia coli (E. coli)            0
    -------------------------------------------------
    Enterococchi                          0
    -------------------------------------------------
Per le acque messe in vendita in bottiglie o contenitori sono applicati i seguenti valori:
    =================================================
    Parametro                     Valore di parametro
    =================================================
    Escherichia coli (E.coli)         0/250ml
    -------------------------------------------------
    Enterococchi                      0/250 ml
    -------------------------------------------------
    Pseudomonas aeruginosa            0/250ml
    -------------------------------------------------
    Conteggio delle colonie a 22°C      100/ml
    -------------------------------------------------
    Conteggio delle colonie a 37°C       20/ml
    -------------------------------------------------

PARAMETRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO RELATIVO ALLA PRESENZA DI ARSENICO

  Arsenico                 10           µg/l

martedì 18 marzo 2014

A Ottavia la Primavera inizia domani......

Di quello che è stato trovato nel sottosuolo a Ottavia ne hanno parlato recentemente in una conferenza internazionale a Oxford. Lo hanno riferito alla nostra associazione fonti attendibili.
Domani pomeriggio mercoledì 19 marzo alle ore 18  la dott.ssa Daniela Rossi, responsabile della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma,  sarà nella Sala Convegni di Villa Betania, a via della Lucchina, per illustrare l'esito sorprendente dei sondaggi archeologici nella nostra zona.
Presenzierà all'iniziativa culturale anche l'assessore del Municipio XIV Marco Della Porta.
Dopo 30 anni di continue scoperte archeologiche a Ottavia finalmente ne sapremo qualcosa in più.
E a due giorni dall'equinozio, non poteva iniziare meglio la Primavera a Ottavia. Un quartiere valorizzato da una ricerca del quotidiano "La Repubblica" di diversi anni fa e che oggi rischia il declino per il traffico, per la scarsa cura dei beni comuni e del suo patrimonio culturale e archeologico.
Un quarto di secolo fa, la dott.ssa Rita Santolini Giordani, Responsabile della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Roma, illustrava con dovizia di particolari la bellezza dei ritrovamenti archeologici in zona Lucchina (Ecco il link) . In particolare, il Ninfeo della Lucchina scoperto durante la costruzione di un'area di servizio sul GRA.
Quell'articolo, scritto nel mese di ottobre 1990 per la rivista "Amici di Monte Mario", ci fa capire quanto il quartiere di Ottavia-Lucchina sia stato assurdamente svalorizzato e "depredato" dei suoi tesori archeologici.
Pensiamo anche alle venti tombe etrusche, e relativi ornamenti e reliquie, che sono state trovate durante la costruzione del cavalcavia sulla via Trionfale incrocio con Casal del Marmo.
Tutte queste ricchezze sono state trasportate e impacchettate in un grande deposito vicino la Stazione Termini.
Pensiamo anche all’Ipogeo degli Ottavi con all'interno i sarcofagi decorati di Octavia Paolina e Octaviux felix scoperti intorno al 1920, durante l’edificazione della periferia attorno al km. 9 della via Trionfale: sarcofagi tutti trasferiti, uno si trova oggi a Milano, in una collezione privata; uno dei due sarcofagi con scene marine è al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, mentre l’altro si trova in un corridoio presso il Ministero della Pubblica Istruzione. (Ecco il link)
Le domande sorgono spontanee: 
Perchè ai cittadini di Roma nord non viene restituito il diritto di ammirare queste scoperte attraverso un'esposizione museale? 
Perchè non utilizzare i locali inutilizzati della Stazione Fr3 ? Oppure l'ex asilo nido di via Alfonso Gallo abbandonato da circa 6 anni? Oppure l'edificio che era stato destinato a scuola materna a via Casal del Marmo 212 e abbandonato da 25 anni ?
Ma, soprattutto, perchè non utilizzare i fondi europei, come hanno fatto brillantemente nella Regione Puglia con il progetto "Bollenti spiriti" per l'utilizzo dei locali inutilizzati delle stazioni ferroviarie?

Domande che rivolgiamo alla Regione Lazio, al Soprintendente per i Beni Archeologici di Roma, all'assessore alla cultura del Comune di Roma e del Municipio XIV.
Sarebbe bello poterci confrontare costruttivamente con le istituzioni per dare la giusta valorizzazione ai beni comuni e per una migliore qualità della vita nelle periferie.  .

Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia

sabato 15 marzo 2014

Cosa scorre nei nostri rubinetti? Mercoledì i primi risultati...

L'ordinanza n. 36 del sindaco Marino del 21 febbraio 2014 ha vietato per tutto l'anno corrente il consumo umano dell'acqua delle condutture "Arsial" di Malborghetto, Brandosa, Casaccia, Casal di Galeria, Monte Oliviero, Piansaccoccia e Camuccini.
Le tante pagine di giornali e trasmissioni radio locali dedicate a questo argomento hanno generato un'estesa preoccupazione tra i cittadini di Roma nord sulla possibile contaminazione di acquedotti non citati nell'ordinanza.
Per questo motivo l'associazione culturale Lucchina e Ottavia ha individuato un modo molto semplice per evitare inutili allarmismi: Prelevare alcuni campioni di acqua nel quartiere Ottavia Lucchina e portali in laboratorio.
Alle ore 9.00 di venerdì 14 marzo, il rappresentante dei genitori della scuola materna ed elementare "Octavia" di via Mazzatinti, due ufficiali di Polizia municipale in pensione e la presidente  dell'Associazione Lucchina e Ottavia e un consigliere della stessa associazione, provvisti di regolare autorizzazione del dirigente scolastico hanno provveduto a prelevare due campioni di acqua dai bagni dell'istituto scolastico per portarli ad un laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche.
L' abbiamo chiamata "OPERAZIONE ACQUA SICURA", abbiamo seguito le procedure indicate del laboratorio come potete vedere in questo breve video relativo alla scuola di via Mazzatinti e in questo secondo video registrato presso la farmacia di Ottavia .

Il terzo prelievo è stato effettuato presso il Bar tavola calda "La Pineta" di via della Lucchina 49.
Subito dopo il prelievo dei campioni, il gruppo di volontari si è recato presso il laboratorio di analisi e li hanno consegnati.
I primi risultati di laboratorio saranno dati mercoledì 19 marzo alle 18.00 prima di iniziare la conferenza pubblica sui ritrovamenti archeologici di Ottavia, organizzata dalla nostra associazione con la responsabile della Soprintendenza ai beni Archeologici di Roma, dott.ssa Daniela Rossi e l'Assessore alla cultura del Municipio, Marco Della Porta e dove contiamo sulla vostra gentile presenza.
Buona domenica a tutte e tutti!

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

martedì 11 marzo 2014

Tesori di Ottavia, finalmente sapremo....

Alla fine della scorsa estate, vedendo spesso una squadra di operai al lavoro che effettuavano i sondaggi archeologici in zona Lucchina, abbiamo scritto alla Regione Lazio per chiedere che i cittadini di Ottavia fossero informati sui ritrovamenti archeologici emersi ai lati di via del Giardino di Ottavia e per chiedere che il patrimonio di reperti, venuti alla luce in questi ultimi 30 anni nel nostro quartiere, fossero conosciuti dalla popolazione e pienamente valorizzati.
La nostra richiesta, che potete leggere in questo articolo del nostro Blog, è stata accolta.
Finalmente sapremo! Infatti la Responsabile della Soprintendenza ai Beni archeologici di Roma, dott.ssa Daniela Rossi, verrà a Ottavia mercoledì 19 marzo alle ore 18.00 per illustrarci l'esito dei sondaggi e per rispondere alle domande dei cittadini.
Con lei sarà presente l'assessore del Municipio XIV alla cultura Marco Della Porta.
Sarà una grande giornata perchè per la prima volta in 40 anni la comunità di Ottavia avrà la possibilità di conoscenza dei suoi tesori archelogici direttamente dalla Soprintendenza.
Prenotate la vostra partecipazione con una mail a pianopartecipato@libero.it, o un fax al n. 0623316920 e riceverete le coordinate per raggiungerci.

Una buona giornata a tutte e tutti

Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia


mercoledì 5 marzo 2014

A Ottavia poteva verificarsi una strage...

Se fosse avvenuto solo 3 ore prima, mentre centinaia di bambini si recavano nella vicina scuola materna ed elementare di via Trevignano, poteva verificarsi una strage.
Riepiloghiamo i fatti:
Alle ore 11 circa di questa mattina, mercoledì 5 marzo, un'automobile a velocità sostenuta, proveniente da via Trevignano, ha sfondato la recinzione del bar di via della stazione di Ottavia, angolo via della Lucchina. 
Una persona anziana di 87 anni, Natale Tomino, che si trovava seduto dentro il gazebo di legno esterno al bar, è rimasta ucciso sul colpo. 
Altri due clienti del bar sono rimasti feriti, per fortuna in modo lieve.
L'automobile ha sfondato anche il muro che separa il bar dalla proprietà limitrofa.
Via Stazione di Ottavia è stata momentaneamente chiusa al traffico. Ambulanze e auto della polizia e dei vigili urbani sono accorse sul  posto. In base ad alcune testimonianze, la donna, al volante della vettura, potrebbe essere stata colta da malore durante la guida ed aver perso il controllo. 
La donna è stata estratta con difficoltà dalla vettura ed è stata trasportata in ospedale dove è stata dimessa in serata.
La zona di Ottavia-Palmarola è una delle zone del Municipio XIV con il più alto numero di incidenti stradali.
Questo è forse il più grave ed, essendo un incrocio stradale dove si trovano, a via Trevignano una scuola molto frequentata e, su via della Lucchina, un asilo nido privato, le conseguenze di questa tragedia avrebbero potuto essere ancora più devastanti se solo il fatto fosse accaduto qualche ora prima.






domenica 2 marzo 2014

Un convegno sulla mobilità nei nostri quartieri

Gentilissimi amici, soci e simpatizzanti della nostra associazione culturale Lucchina e Ottavia,
abbiamo ricevuto richiesta, in vista dell'organizzazione di un importante convegno sul tema della mobilità nel nostro quadrante, di redigere, in un unico documento, le problematiche riguardo alla viabilità del nostro quartiere, secondo i rilievi diretti ed oggettivi dei residenti locali.
Noi di Ottavia, Palmarola e dintorni, siamo certamente tra i più vessati di tutto il XIV Municipio, dal traffico che si crea non solo sulla via Trionfale, ma già da Piazza Igea, Torrevecchia, Cassia, Casal del Marmo.
Nel corso di un precedente incontro, è stato ribadito il concetto che non tutte le opere necessarie allo "sbroglio" della situazione dello scorrimento stradale siano possibili, almeno in tempi brevi, in quanto non ci sono i fondi necessari per realizzarle con grandi investimenti.
E' possibile però migliorare la situazione presente con piccoli interventi, al minimo costo (semmai solo costi organizzativi), come ad esempio spostare fermate dell'auto, attraversamenti pedonali, sbocchi, sensi unici  e parcheggi lungo le strade, che bloccano la micro circolazione all'interno del quartiere, facilitando magari il raggiungimento delle stazioni ferroviarie e, finalmente, lasciare a casa qualche auto in più per usare meglio i mezzi pubblici. Ovviamente la richiesta fondamentale è il rafforzamento degli stessi.
Vi invitiamo quindi a partecipare con noi all'intelligenza comune, volta al miglioramento della vita di tutti, tramite la semplicità del buonsenso cittadino.
Se volete anche voi fornire consigli e rilievi sulle criticità ambientali riguardo al traffico (parcheggi, attraversamenti pedonali, semafori, nodi di scambio, presenze di vigili, buche, linee atac)  potrete comunicarci entro il 12 marzo le vostre osservazioni all'indirizzo e-mail dell'associazione:
pianopartecipato@libero.it

Giovanna D'Annibale
pres. ass.cult. Lucchina e Ottavia