Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


lunedì 30 giugno 2014

Primi abusi sul Parco lineare del Municipio XIV

Quello che segue è il testo della lettera aperta che la Rete delle Associazioni di Promozione sociale del Municipio XIV ha rivolto al Municipio stesso per avere chiarimenti sull'uso del nuovo parco lineare (pista ciclopedonale) Montemario- Monte Ciocci:

Abbiamo constatato che alla fine della scorsa settimana, presumibilmente il giorno 27 giugno, è stata rimossa la grata che RFI aveva collocato a chiusura di un accesso abusivo pregresso, che dava sulla pista ciclopedonale, in corrispondenza di un condominio all’altezza di Via Alfredo Fusco n. 103 - 107
Si chiede:

1) Se e chi ha autorizzato la riapertura dell’accesso ?

2) Nel caso in cui l’apertura sia stata autorizzata da RFI. Si chiede con quale criterio.
Infatti al momento si tratterebbe di un accesso privilegiato trattandosi su un parco pubblico che prevede la chiusura notturna; quindi nelle ore notturne il condominio si troverebbe ad essere nella condizione di
utilizzatore esclusivo del tratto di pista in oggetto.

3) Se la rimozione della grata non è stata autorizzata si richiede RFI e agli altri soggetti istituzionali coinvolti nella gestione del parco ciclopedonale di adottare tutti i provvedimenti del caso.
Tenendo conto che la rimozione della grata potrebbe configurarsi anche come danneggiamento, e i responsabili potrebbero incorrere in una denuncia penale.

Cordiali saluti

Rete delle Associazioni di Promozione Sociale del XIV Municipio

venerdì 27 giugno 2014

OK la prima assemblea dei soci dell'associazione Lucchina e Ottavia

Si è svolta giovedì 26 giugno 2014 presso il villino Betania, via della Lucchina7 Roma la prima assemblea ordinaria dei soci dell'Associazione culturale Lucchina e Ottavia per discutere e deliberare sul rendiconto e bilancio annuale.

Le deliberazioni sui temi all'ordine del giorno, tra le quali anche la composizione del consiglio direttivo, la quota sociale, la sede, un progetto sulle stazioni FL3 sono state approvate all'unanimità dei votanti.

Ecco di seguito una sintesi della relazione del consiglio direttivo sulle attività svolte :
Gentili socie e cari soci,
ai sensi dello Statuto, sottoponiamo alla vostra approvazione il rendiconto delle attività dell’associazione dal momento della sua costituzione ad oggi.

Numerose sono state le iniziative socio-culturali che hanno riscosso un buon successo di gradimento e di pubblico nel nostro quartiere.
1) La “Festa della Pizza e… dei mestieri” realizzata il 27 giugno 2013. La nostra più importante iniziativa di piazza, patrocinata dalla regione Lazio, ha visto la partecipazione di enti importanti come il Centro per l’impiego di Primavalle, l’Isfol, il centro “Porta Futuro” della Provincia di Roma, e dei Presidenti di Municipio XIV e XV.
2) A Luglio 2013 abbiamo preso parte con la nostra rappresentanza all’iniziativa della Regione Lazio “Lazio Idee” presentando una proposta sull’utilizzo sociale dei locali inutilizzati delle stazioni della linea Fr3 Roma Viterbo.
3) Il 18 dicembre 2013 è stato creato l’evento della presentazione del Calendario di Quartiere Ottavia con la presenza di alcuni suoi articolisti. Sono stati distribuiti premi finali a sorteggio offerti da alcune attività commerciali.
4) Il prodotto culturale più creativo è stato proprio il Calendario di quartiere stampato in 1500 copie grazie al contributo di sponsor che, rapportandosi autonomamente con l’esercizio “Giocheria”, hanno coperto i costi di stampa e la relativa fatturazione alla tipografia.
5) L’associazione ha beneficiato di libere offerte durante la distribuzione del calendario;
6) Tombolata sociale il 6 gennaio 2014 con una serie di regali ai soci partecipanti;
7) 15 marzo 2014: Di fronte ad un’esigenza diffusa di trasparenza su questioni di salute, abbiamo commissionato le analisi dell’acqua domestica del quartiere presso un laboratorio di via della Lucchina.
8) Il 19 marzo 2014 abbiamo organizzato un seminario con la collaborazione dell’Assessore alla cultura del Municipio XIV e la Soprintendenza ai Beni Culturali per conoscere e far conoscere ai cittadini quanto è stato trovato con gli ultimi scavi archeologici nella zona della Lucchina denominata “Giardino di Ottavia”. Iniziativa ripresa dal quotidiano “Il Messaggero” e da diverse testate locali;
9) La nostra associazione, fin dalla sua costituzione, si è messa in contatto sinergico con le associazioni di promozione sociale del territorio divenendo una componente importante della Rete delle associazioni di promozione sociale del Municipio XIV. La presidente della nostra associazione è attualmente coordinatrice. Molto riuscite le iniziative della Rete e nostre collegate al Festival europeo della Via Francigena: il 16 aprile passeggiata di prova presso i siti archeologici di Ottavia con entrata nell’Ipogeo degli Ottavi. Il 25 maggio l’iniziativa “Alla riscoperta dei Tesori di Ottavia e ristoro del pellegrino” con la partecipazione di oltre 100 persone di tutte le età per circa due chilometri. Percorso: strada romana, ipogeo, ninfeo e ritorno a villa Betania via Lucchina 9.
10) Il 16 maggio abbiamo organizzato il primo Caffè filosofico di quartiere, grazie alla filosofa Laura Capogna. La partecipazione è stata al di sopra delle aspettative con circa 20 presenze.
11) Il 2 giugno 2014 abbiamo partecipato a “ParteciParco” per valorizzare lo sviluppo del Parco Agricolo di Casal Del Marmo. Presso l’azienda agricola “Cobragor” abbiamo gestito con alcuni soci uno stand informativo per promuovere le attività dell’associazione.
12) Il secondo “Caffè filosofico” si è tenuto il 19 giugno 2014 con un successo ancora maggiore del primo.
I soci sono aumentati progressivamente soprattutto in quest'ultimo anno. Segue bilancio.


mercoledì 25 giugno 2014

Ottavia stasera si colora....

immagine scelta a caso da google

Passata la febbre dei mondiali, stasera, giovedì 26 giugno, a Ottavia è festa. E' la festa dell'associazione culturale Lucchina e Ottavia. 
Alle 19 l'incontro dei soci e simpatizzanti sul bilancio di un bellissimo anno e poi, alle 20.15, musica dal vivo e culinaria. 
La bellezza "dolce e salata" di stare insieme in uno splendido paradiso della nostra Lucchina. 
*La quota d'iscrizione all'associazione è stata fissata nell'ultima assemblea dei soci a 10 euro l'anno, 
Potete iscrivervi a via della stazione di Ottavia 73B. 

Lo statuto è online e lo trovate cliccando qui 

lunedì 23 giugno 2014

Associazioni e Politici a confronto alla Festa d'Estate di Montemario

Dibattiti, Musica, Salsicciate. Una festa ricca quella dell'associazione Sant'Onofrio che, tradizionalmente, ogni anno organizza un pomeriggio socio-culinario-musicale  nel parco di via Morandi, adiacente alla scuola "Nazario Sauro" di Montemario.
Sabato scorso, 21 giugno, alle 17.30 si è svolto un dibattito con la partecipazione del Presidente Barletta, del consigliere regionale Eugenio Patanè e di esponenti di associazioni e comitati. Circa due ore di interventi, mentre la cooperativa Apriti Sesamo gestiva a poca distanza l'area giochi per bambini e altri volontari allestivano l'area cucina e ristorazione.
In apertura, il sociologo Giulio Bizzaglia ha presentato il suo libro "La città che cammina", un libro che nasce da un'attività di studio e di ricerca sul cammino e sulla camminabilità delle città. L'associazione H2 ha organizzato lo stand dello scambio libri e invito alla lettura. L'associazione VivereBalduina ha allestito il gazebo per il dibattito dove gli esponenti della rete delle Associazioni di promozione sociale del Municipio XIV hanno "punzecchiato" il presidente Barletta e il consigliere Eugenio Patanè su alcuni temi caldi delle "Politiche" degli enti locali:
Nico Simoniello, presidente dell'Associazione Sant'Onofrio ha infatti sollevato la questione della dismissione dei forti militari, chiedendo un maggiore impegno, preciso e puntuale, da parte del Presidente Barletta sull'utilizzo sociale degli spazi del Forte Trionfale. "Non si può solo pensare a sistemare gli uffici anagrafici e tecnici del Municipio" ha detto Simoniello "ma bisogna pensare al Forte come luogo di cultura e socialità come casa delle associazioni del territorio" .
Aldo Altamore, presidente dell'associazione Civica 19, ha sollevato la necessità di regolamentare i punti di accesso alla nuova pista ciclopedonale inaugurata il 14 giugno scorso a via dei Monfortani, alla presenza del Sindaco Marino.
Altamore ha chiesto al Presidente Barletta che ai frontisti (residenti che si affacciano sulla pista ciclopedonale) sia vietato creare i loro ingressi condominiali, privati e riservati, alla pista stessa. "Ogni nuovo eventuale accesso deve essere pubblico e non riservato" ha detto Altamore. 
Esiste un problema di sicurezza a doppio senso. In alternativa, "i privati che chiedono di avere un accesso riservato debbono contribuire fiscalmente alla manutenzione del parco lineare".
E' intervenuta anche la coordinatrice della Rete delle Associazioni, Giovanna D'Annibale, la quale, sul tema del Festival della via Francigena, ha evidenziato il lavoro intenso e prezioso che le associazioni del Municipio XIV hanno svolto nel territorio creando eventi culturali pienamente riusciti. D'Annibale ha chiesto al Presidente Barletta e al consigliere regionale Patanè, una maggiore determinazione nel supportare le associazioni del territorio, così come avviene per il sostegno che la Regione offre al Comune di Formello e che il Comune di Formello offre, a sua volta, alle sue associazioni. Ci auguriamo, ha detto D'Annibale, che il prossimo anno la Regione Lazio e il Municipio XIV valorizzino di più e meglio le attività collegate al Festival della via Francigena che si svolgono a Roma Nord.
Il tema della mobilità è stato trattato da Carlo Pacenti dell'Associazione Igea, il quale ha parlato della necessità di sicurezza e sorveglianza anche nei parcheggi, del rispetto delle regole della strada, la necessità di ridurre l'inquinamento. Priorità deve essere data, secondo Pacenti, "alla parte ferrovie/parcheggi di scambio, alla necessità di evitare le autostrade urbane, migliore definizione delle fermate degli autobus, promozione della mobilità su due ruote (minore inquinamento, minore occupazione di suolo, ecc.) mediante la creazione di stalli di parcheggio più numerosi, anche presso le stazioni. In un contesto non di lotta alle automobili, bensì di "agevolazioni" per un loro uso ridotto e magari nullo".
Sul finire del dibattito, Giovanna D'Annibale, che è anche Presidente dell'Associazione culturale Lucchina e Ottavia, ha chiesto al Presidente Barletta se il municipio stesse lavorando sul progetto di continuazione del parco lineare ciclopedonale nel tratto da Montemario a La Storta. "Se ne parla da 15 anni", ha detto D'Annibale, "e sarebbe bello sapere se è stata intrapresa una trattativa tra Comune di Roma, Rete Ferroviaria Italiana e proprietà agricole che si trovano sul tracciato.  Allo stesso modo sarebbe utile sapere se esiste una trattativa con Trenitalia e Rfi sull'uso sociale dei locali inutilizzati delle stazioni ferroviarie nella tratta Roma-Cesano. In fondo, nel testo della "Carta Europea delle Stazioni"  firmata nel 2008 a Bruxelles da Ferrovie dello Stato, Sindaco di Roma e dal Presidente Zingaretti, era stata sancita proprio tale volontà.

Una festa ben riuscita quella dell'Associazione Sant'Onofrio dove la Rete si è ritrovata unita e solidale nella sua interlocuzione con le istituzioni di prossimità

Il prossimo appuntamento è Giovedì 26 giugno a via della Lucchina 9 nello splendido "villino Betania" dove l'Associazione culturale Lucchina e Ottavia terrà alle ore 19.00 la sua prima assemblea annuale dei soci e 
alle ore 20,15 "Festa sociale con musica dal vivo e gastronomia"

Vi aspettiamo!







venerdì 20 giugno 2014

Il secondo Caffè Filo a Ottavia, il piacere di parlare e ascoltare

Giovedì 19 giugno 2014
Alcuni sono venuti dalla Balduina, due persone dal quartiere tiburtino...inoltre, la presenza dell'assessore Marco Della Porta e di alcuni giovani laureati del quartiere hanno arricchito lo scambio intergenerazionale.
Nel primo giorno di pausa climatica dopo una settimana di acquazzoni, l'esperienza di uno spazio di riflessione e di approfondimento a Ottavia ha ripreso vigore e solidità. "Chi si ferma è perduto?" tema del giorno.
Il Caffè Filosofico a Ottavia, moderato dalla filosofa Laura Capogna socia della società Phronesis, sembra stia facendo riscoprire il piacere dell'incontro e della relazione tra
L'Assessore, la filosofa, la presidente dell'ass.ne e una partecipante
persone dove chiunque esprime il proprio punto di vista e ascolta quello degli altri su temi semplici ma profondi che investono la qualità della nostra vita.

Appuntamento al 26 giugno 2014 ore 20.00 con un'altra sorprendente iniziativa culturale.

Info presso: via della stazione di Ottavia 73B ore 10.00 12.30  pom. 16.30 18.30

giovedì 12 giugno 2014

"Chi si ferma è perduto?" Il secondo Caffè filosofico a Ottavia

"Chi si ferma è perduto?"  E' la domanda che verrà posta ai partecipanti nel secondo "Caffè filosofico" a Ottavia. Iniziativa patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Municipio XIV e organizzata dall'Associazione culturale Lucchina e Ottavia.
Gli interessati possono prenotarsi per mail o tel. 0630811277 dalle ore 10.00 alle  12.30 e dalle 16.30 alle 18.30.


mercoledì 4 giugno 2014

Immondizia, nuove regole in autunno

Il comune di Roma sta approntando un nuovo regolamento per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti e il Municipio XIV si sta attrezzando, in attesa dei contratti di servizio decentrati tra Ama e singoli municipi.
"Spariranno dalle strade tutti i cassonetti ad eccezione delle campane per il vetro.
Ogni utente e tutti i condominii dovranno attrezzarsi di 2 bidoni (umido e indifferenziata) e 3 buste (carta, vetro, metallo e plastica). 
Il mancato rispetto della differenziazione sarà accertato da operatori e sanzionato con multe comminate a tutto il condominio. 
Il ritiro porta a porta sostituirà l'attuale modello ormai al collasso e farà avvicinare il nostro municipio ai comuni virtuosi d'Italia e al resto d'Europa dove l'Indifferenziato non riciclabile è solo un 5% dell'immondizia totale e le discariche di decine di ettari, come quelle di Malagrotta, saranno un lontanissimo incubo.
In progetto un albo municipale di Informatori ambientali e di referenti territoriali.
Sono alcune cose che si sono dette ieri nella riunione tra l'Assessore all'Ambente Ivan Errani ed alcuni comitati ed associazioni del territorio tra le quali anche la nostra.

La campagna informativa dei cittadini partirà questo mese di Giugno a Selva Candida con un convegno dal titolo "AMAoggi, Differenziamoci domani" in Autunno il porta a porta" 
Il convegno si terrà il 26 giugno alle oe 17.30 presso la sala teatro della Parrocchia di via Santi Audiface e Ababuc .
Ottavia sarà probabilmente coinvolta nella campagna informativa grazie all'associazione culturale Lucchina  che cercherà di contribuire nel prossimo mese di settembre con un grande evento culturale dedicato a questo tema. 

P.S. Ricordiamo a tutti i cittadini che lo smaltimento di un materasso, di un divano, di un mobile è servizio gratuito. Invece di gettare presso i cassonetti rifiuti ingombranti, se si è utenti del servizio, si può chiamare il numero verde AMA. Gli operatori ritireranno presso il domicilio a livello stradale il materiale da smaltire.
Sarebbe una cosa utile ed opportuna che chi legge questo blog faccia circolare questa notizia anche verso coloro che solitamente non navigano su internet.
Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia


lunedì 2 giugno 2014

Un decreto del governo salverà i siti archeologici di Ottavia?

Un decreto legge del governo, annunciato ieri dal Ministro Dario Franceschini, apre una nuova era per il patrimonio archeologico del nostro paese.
E questo potrebbe essere una grande occasione, non solo per il restauro e l'apertura al pubblico dell'Ipogeo degli Ottavi e del Ninfeo della Lucchina, ma anche per il proseguimento degli scavi archeologici in zona "Giardino di Ottavia" dove sono stati trovati insediamenti etruschi e sepolture risalenti al VI° secolo avanti cristo.
In base a questo provvedimento di legge, le imprese, ma anche privati, potranno usufruire di un credito di imposta del 65% detraibile in tre anni per donazioni e versamenti finalizzati al recupero e restauro di siti archeologici lasciati in abbandono.
Ma una parte molto più importante la possiamo fare noi cittadini segnalando al Ministero dei Beni Culturali lo stato di degrado in cui versano i siti archeologici di Ottavia e chiedendone il restauro.
Per far arrivare la nostra segnalazione al Ministero è sufficiente scrivere una email firmata con un testo standard semplice, oppure uno personalizzato, al seguente indirizzo mail:

artbonustg2@rai.it                    

Per chi usa twitter:     @artbonustg2

Un possibile testo per chi non voglia farne uno personalizzato:
"Chiedo che, con i fondi raccolti per il recupero dei siti archeologici, siano inseriti nell'agenda di interventi del Governo il restauro dell'Ipogeo degli Ottavi a Roma in via della Stazione di Ottavia 73, il restauro e l'apertura del Ninfeo della Lucchina presso l'area di servizio Selva Candida interna sul Grande Raccordo Anulare e la prosecuzione degli scavi archeologici in località "Giardino di Ottavia" che hanno fatto venire alla luce antichi insediamenti e preziosissimi reperti etruschi del VI secolo a.c. 
                                                                                      nome e cognome, indirizzo email

L'Associazione culturale Lucchina e Ottavia si rivolge pubblicamente al Presidente del Municipio XIV, Valerio Barletta e all'Assessore alla Cultura, Marco della Porta, invitandoli ad adoperarsi con forza e urgenza perché, attraverso un appropriato utilizzo delle opportunità offerte da questo decreto legge, si attui una concreta svolta nella gestione e manutenzione dei beni archeologici e culturali insistenti sul Municipio XIV.
Associaazione culturale Lucchina e Ottavia