Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


giovedì 18 gennaio 2018

Il quartiere unito ai funerali di Raffaella. il sacerdote: "Il Mondo siamo noi.."

....e non finisca nell'oblio dei giorni futuri l'abbraccio solidale che oggi, nella Chiesa di Sant'Ottavio, ha acceso di un calore nuovo un quartiere animato dalla commozione per aver perso l'amica, la moglie, la mamma di due ragazzi, la vicina di casa, la conoscente, la parrocchiana, la cittadina sempre socievole e sorridente, con la caratteristica particolare di essere venuta a mancare anzitempo lasciando come ricordo la forza del suo amore per la vita, per i suoi cari e per tutti quelli che l'hanno conosciuta.
Stamattina 18 gennaio alle ore 11 la chiesa di Sant'Ottavio era gremita, dentro e fuori. 
Circa 500 persone hanno presenziato alle esequie dedicate a Raffaella.
Una messa offerta dalla parrocchia di Sant'Ottavio alla famiglia, una celebrazione straordinaria che ha visto anche la partecipazione di decine e decine di ragazze e ragazzi di Ottavia, composti e commossi, come lo era tutta la platea che silenziosamente ha seguito le parole di due sacerdoti. 
Assieme al parroco di Sant'Ottavio, padre Rafael Gadek, si è aggiunto padre Giuseppe Tari che, pur essendosi trasferito da tempo in una parrocchia vicino al litorale romano, ha deciso di tornare a Ottavia in questa occasione per stare sull'altare, concelebrare la messa e benedire la bara della defunta.
Insieme, i due parroci hanno deciso di concelebrare una messa per una donna che loro conoscevano per la sua fede, la sua semplicità e forza straordinaria.

Da questo tragico evento vorremmo osservare il DONO che ne è scaturito per tutti noi che abbiamo avuto l'opportunità di osservare una moltitudine di anime strette attorno al dolore dei familiari:  i due sacerdoti celebranti hanno lanciato un messaggio importante e a cui ci piace dar voce a beneficio di tutta la comunità che oggi ha guadagnato un momento di fratellanza: 
Il Mondo siamo noi ...

1 commento:

Rispondi indicando il tuo nome